Stampa

Archivi Le fonti disponibili per lo studio della massoneria in Italia, sia per quanto riguarda gli organismi massonici nazionali che le singole logge, sono molto carenti rispetto ad altri paesi come, per esempio, Francia, Spagna, Inghilterra e i pochi documenti disponibili sono in buona parte conservati in archivi locali difficilmente consultabili e, in molti casi, in archivi privati.

Le cause che hanno portato a questa situazione sono molteplici (distruzione sistematica operata durante il fascismo, mancanza nei primi anni del secondo dopoguerra di una sensibilità archivistica da parte del maggiori obbedienze massoniche e delle singole logge, incuria nella conservazione degli archivi da parte dei beneficiari di lasciti) e la consultazione di questi fondi archivistici rappresenta il più delle volte un ostacolo insormontabile nelle ricerche storiche sulla massoneria italiana.

Il CRSL-M si propone di avviare una ricerca e l'acquisizione, in originali e in copia, di fondi massonici, conservati presso archivi pubblici e privati, fornendo pertanto un valido ausilio a coloro che intendono confrontarsi scientificamente con la storia della libera-muratoria.

Inoltre in questa sezione saranno fornite indicazioni e pubblicati inventari di fondi massonici conservati presso archivi italiani ed esteri.

 

 

Introduzione ai fondi archivistici massonici:

Fondi archivistici per la storia della massoneria in Italia [ File Formato PDF ]

 

Per una descrizione dei fondi posseduti dal centro cliccare qui.

 

I fondi dell'Archivio sono consultabili su appuntamento. Per prenotazioni cliccare qui oppure telefonare al 3384080208.