Articoli

A Torino si discute di massoneria e socialismo

Stampa
Tra squadra e compasso e Sol dell'avvenire

Giovedì 30 maggio a Torino la Fondazione Luigi Firpo e l'Istituto di Studi Storici Gaetano Salvemini presentano il libro di Marco Novarino, Tra squadra e compasso e Sol dell'avvenire. Influenze massoniche sulla nascita del socialismo italiano. Discuteranno con l'autore, Gian Mario Bravo, Marco Brunazzi e Marco Scavino.

Si tratta di un lavoro fondato sullo spoglio di gazzette, epistolari, carte di polizia e sul reperimento di materiali muratori finora poco conosciuti e ancor meno studiati, un lavoro che risulta originale e apprezzabile da un duplice punto di vista: 1. La documentazione dell'affiliazione muratoria di molti promotori delle prime associazioni operaie e socialiste; 2. La rilevazione dell'originalità culturale del caso italiano, dove la pluralità di filoni culturali, spesso fra loro intrecciati, mette in discussione una vulgata storiografica, in passato dominante, tesa ad anticipare l'egemonia del filone marxista nelle sue diverse componenti interne. (dall'introduzione di Gian Mario Cazzaniga)


Indice

Prefazione di Gian Mario Cazzaniga

Introduzione

1 Bakunin, la massoneria e i masson-bakuninisti
1.1 Bakunin e la massoneria italiana 2
1.2 Il soggiorno napoletano e primi masson-bakuninisti 33
1.3 Massoni e Internazionalisti "antiautoritari" nell'Italia meridionale 60

2 Democratico-socialisti e massoni in Italia. Agli inizi del movimento socialista
2.1 L'esperienza de «La Plebe» di Lodi e i rapporti con la massoneria 104
2.2 I rapporti tra massoneria, libero pensiero e correnti democratiche socialiste 110
2.3 La nascita del socialismo a Firenze e la figura di Luigi Castellazzo 123
2.4 Intrecci massonico-internazionalisti in Lunigiana e in Versilia 133

3 Umanitarismo massonico e internazionalismo socialista in Giuseppe Garibaldi
3.1 L'Umanitarismo garibaldino tra sansimonismo e liberamuratoria 150
3.2 Garibaldi e il «Sole dell'Avvenire» 177
3.3 I masson-garibaldini-socialisti 229

4 "Socialismo integralista" e liberamuratoria
4.1 L'influenza di Benoît Malon sulla nascita della corrente socialista legalitaria in Italia 262
4.2 L'azione dei masson-malonisti dal Ticino alla Sicilia 274

5 L'iniziazione di Andrea Costa e quella "mancata" di Antonio Labriola
5.1 La svolta politica di Andrea Costa 297
5.2 Le presenze massoniche nel partito socialista rivoluzionario italiano e l'iniziazione di Costa 312
5.3 La domanda d'iniziazione di Antonio Labriola 333